santapalomba
santapalomba


L'antica Via Satricana
Con il termine “Lazio Latino” viene indicata quella parte di Lazio, posta a Sud del Tevere, dove nacque e si sviluppò la civiltà Latina. L’area del Lazio Latino in senso stretto è delimitata dal Tevere e dal mar Tirreno, comprende i Colli Albani e tutta la pianura fino a Latina e oltre. In realtà vengono normalmente incluse nel Lazio Latino anche l’area Tiburtino - Prenestina, la valle del Sacco e i monti Lepini. Secondo i puristi questo è un abuso, ma d’altronde è vero che i Latini inglobarono nella loro regione di influenza anche le aree abitate dai Volsci, dagli Equi, dagli Ernici. La denominazione “Lazio Latino” deriva ovviamente dal popolo Latino, ma, poiché i Latini altro non erano che gli abitanti del Latium, può suonare come un pleonasmo.

La Via Sacra :
Una stupenda strada latina, scoperta pochi anni fà, con tutto il suo corredo di tombe del VI secolo avanti Cristo, completa di monumenti, cisterne, resti di mosaici, ponti di epoca classica, e tracce di una villa Patrizia. Si trattava secondo gli archeologi della Via Sacra che dai Colli Albani scendeva fino alla costa: si snoda lunga la campagna di S. Palomba e presenta un basolato intatto, migliore di quello della via Appia.



ENTRA

 

S.Palomba


Copyright 1998 - 2011 (Umberto Giansanti - Parrocchia S. Antonio di Padova - Comitato di Quartiere di S. Palomba)